Guardia Medica Quartiere Boccea

Guardia Medica Quartiere Boccea

Boccea è il nome della zona urbanistica 18f del XVIII Municipio di Roma Capitale. Si estende sulla zona Z.XLVIII Casalotti. Prende il nome dall'antico fondo di arbusti di bosso, buxus in latino, quindi modificato in Buxo o Bucea, da cui Boccea, al 13º miglio dell'antica via Cornelia, dove ancora oggi sorge la Tenuta di Boccea con l'annessa chiesa intitolata San Mario, edificata dall'architetto Virginio Bracci nel 1789, per volere di papa Pio VI ed il famoso Castello di Boccea che ricalca quasi interamente il percorso dell'antica via Cornelia.

Oggi il Quartiere Boccea è una zona residenziale di Roma che si sviluppa ad ovest della Città del Vaticano lungo la via Aurelia che, uscendo dalla capitale conduce fino al mare Tirreno della Toscana.

Lo sviluppo di questo quartiere è avvenuto in anni relativamente recenti, intorno all’omonima via Boccea, Via Cornelia, Via Battistini, tutte strade a forte vocazione commerciale e ben collegate con il centro della città, grazie alla linea A della metropolitana che ha proprio in Battistini uno dei suoi capolinea.

 

Quartiere Boccea: le strutture Ospedaliere

Poco distante da Via Boccea, nei pressi dell’area denominata Pineta Sacchetti si trova il grande complesso ospedaliero del Gemelli, il policlinico della facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Da segnalare la presenza in zona dell' "IDI" Istituto dermatologico Italiano.

 

Le università sono a due passi

La zona di Roma Aurelia è perfetta anche per tutti coloro i quali si trasferiscono a Roma per studiare presso una delle prestigiose università romane. In questa zona, infatti, è possibile trovare l’Università San Raffaele, l’Università Europea di Roma o la Link Campus University. La vicinanza delle Università rende questa zona anche un bel centro di divertimento e di scambio culturale per ragazzi, diventando una zona viva e giovanile ma ben diversa dalle caotiche e talvolta troppo stressanti zone della città più centrali.

 

Guardia Medica Privata Romamed

Il servizio di Guardia Medica Privata a domicilio è rivolto a tutti coloro che desiderano essere visitati a domicilio, evitando sale d’attesa affollate di ambulatori e pronto soccorso.
Il servizio ha un’attesa massima di 1 ora dalla chiamata ed è attivo 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno.

Oltre al servizio di guardia medica generica e specialistica domiciliare, è possibile richiedere esami di diagnostica, quali ecografia, radiografie, polisonnografie (monitoraggio cardio-respratorio notturno) ed elettrocardiogrammi. La diagnostica cardiologica, infine, si completa con ECG Holter e Monitoraggio Holter pressorio 24 h; Ecocardiogramma color Doppler e Eco Doppler dei vasi del collo (tronchi sopraortici).

Ma Romamed ha pensato anche ai più piccoli, rendendo disponibile un servizio di guardia medica pediatrica, infatti chiamando il numero della centrale operativa 24 ore su 24 al numero 06 420 14 934, potrete prenotare o richiedere l’immediato invio di un pediatra a domicilio.

Tempi di intervento rapidi e costi chiari.

Il servizio di guardia medica pediatrica viene effettuato in regime di libera professione e non si sostituisce al Servizio Sanitario Nazionale. I medici Pediatri parlano correttamente la lingua  inglese o, a richiesta, è possibile richiedere un medico che parli la lingua di vostro interesse.

 

Lo sapevi che?

In questa zona si trovano le Catacombe dei Santi Martiri Mario, Marta, Audifax e Abacuc. Nei pressi delle Catacombe vi è una piccola chiesetta dedicata a San Mario e Marta, eretta nel 1700 e restaurata nel 1871. In questa chiesetta ,nel 1909, il giovane sacerdote Don Giuseppe Roncalli, futuro Papa Giovanni XXIII- il Papa Buono, venne a celebrare la messa in memoria del fratello Mario.

Papa Giovanni XXIII amava la via Boccea e la Campagna Romana durante le sue escursioni egli si deliziava nel  gustare “ la buona ricotta di Boccea” che Gli veniva offerta dai pastori romani. A ricordo della presenza in questi luoghi di Papa Giovanni è stata posta in essere, nel 2004, una epigrafe marmorea nella chiesetta di Santa Maria sita all’interno del Castello della Porcareccia nel quartiere Casalotti.

Nel quartiere Boccea si trova il carcere militare di Forte Boccea, monumentale struttura che ha ospitato pericolosi criminali che hanno scritto le pagine più nere della cronaca italiana del XX secolo.